Kosmè De Maria e la classe sperimentale cooperative class

La maestra Kosmè De Maria ha raccontato ad Insegnanti al microfono la sua passione educativa e professionale ventennale nella scuola primaria dell’IC Bottacchi di Novara. In questo lunga esperienza ha maturato sempre di più la convizione e volontà di mettere sempre al centro dell’azione didattica il benessere del bambino e della bambina.

In questa prospettiva innovativa ha iniziato quattro anni fa con una sua classe un approccio sperimentale: il cosiddetto cooperative class. Un metodo dove l’autonomia degli allunni è fortemente coltivata. I bambini e le bambini sono supportati a raggiungere alti livelli di gestione ad ampio raggio, sia in ambito affettivo, emotivo, di studio, di spazi, ecc.

Da quattro anni ormai la sua classe sta lavorando sapendo organizzare la propria attività fin dal primo momento a scuola. Arrivano a scuola e sanno già cosa devono e possono fare per imparare, crescere, conoscere.

Nella sua classe non c’è la cattedra, la maestra si muove tra i banchi, si affianca ai bambini per aiutarli e accompagnarli. La cattedra spesso diventa simbolo di potere, di distacco, non di vicinanza.

E’ un progetto sperimentale per cui si stanno monitorando per diventare autono nella gestione delle relazioni e dell’apprendimento; della competenza digitale, per cui usano sia il cartaceo che il PC, non il tablet, in quanto quest’ultimo è consultivo, invece il PC è creativo.

Si educa persone competenti, ad ampio raggio. Il digitale non diminuisce la capacità di attenzione, non è deleterio perchè dipende da come viene utilizzato. Il PC e il digitale invece aiutano la alfabetizzazione digitale che non subisce ma crea.

Viene stipulato un patto educativo tra scuola e famiglie dentro una cornice di senso e di fiducia reciproca.

Kosmè ama il suo lavoro, gioisce ogni giorno dell’energia che i bambini e le bambine sanno trasmettere e mostrare. La bellezza della relazione con loro. Ogni bambino ha il suo modo di apprendere e spesso ci vogliono molto tempo e un’attenta osservazione per comprendere quali modalità d’azione siano utili per permettere a ciascun alunno un sereno e proficuo percorso scolastico..

E’ felice di vederli ogni mattina, di incontrarli e ricevere il loro sorriso. Non è così facile trovare un lavoro dove le persone ti sorridono con sincerità e vero affetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...